ATALANTA ROMA 0-1: BUONA LA PRIMA!

10 VOLTE GRAZIE GRANDE CAPITANO
8 giugno 2017
campionato 2017 roma inter
ROMA – INTER: IL PRIMO BIG MATCH DELLA STAGIONE
23 agosto 2017

ATALANTA ROMA 0-1: BUONA LA PRIMA!

atalanta roma 0-1 risultato partita campionato 2017
Una partita complicata su un campo difficile, l’A.S. Roma ha dimostrato di saper soffrire da squadra. Man of the Match il nuovo acquisto Aleksandar Kolarov.

Una vittoria importantissima che vale più dei tre punti in sè e porta grande entusiasmo per questo avvio di stagione, perchè conquistata sul campo di un avversario davvero ostico che non lascia mai nulla al caso e questo spazza via qualche dubbio di troppo che si era insinuato alla viglilia del nuovo campionato. Gli uomini di Gasperini sono stati bravissimi a mettere in difficoltà i giallorossi, ma questa condizione ha permesso alla Roma di far emergere la grande propensione al lavoro di squadra dei propri giocatori che sono riusciti a mandare in fuorigioco i bergamaschi per ben 6 volte.
Riviviamo la partita con i commenti dei protagonisti giallorossi.
L’allenatore, Eusebio Di Francesco: “Ho visto una squadra che aveva il desiderio di portare a casa i tre punti: questa è una mentalità da grande squadra. Spesso quelle che stanno davanti portano a casa vittorie sporche, questa è stata così. So che può ancora crescere questa squadra. L’anno scorso qui hanno vinto in poche, la stessa Roma aveva perso perchè l’Atalanta riesce sempre a fare questo forcing impressionate. Ho visto una formazione corta in tutte le situazioni con grande voglia di soffrire e vi posso assicurare che la capacità di soffrire è il grande salto di qualità che può fare la squadra”.
Il match-winner, Aleksandar Kolarov: “Siamo partiti con tre punti importanti, anche se non abbiamo giocato un granché, ora lavoriamo per la prossima sfida. Dobbiamo migliorare nel palleggio, contro l’Atalanta abbiamo sofferto troppo, ma questa settimana abbiamo parlato tra di noi e il mister ha preparato molto bene la sfida contro l’Inter”.
Il migliore in campo, Juan Jesus: “Siamo stati bravi anche a saper soffrire. Dobbiamo sempre essere bravi a capire che gara abbiamo davanti. Cioè dobbiamo avere la testa per intuire se c’è da soffrire o se dobbiamo solo giocare e imporre il gioco. Prima della gara ho imparato a studiare gli attaccanti avversari quindi sapevo quello che faceva Petagna solitamente ed ero di conseguenza sempre un passo avanti a lui. Ho fatto abbastanza bene anche contro il Papu Gomez che è un avversario molto difficile. E’ stata una partita dura. Noi siamo riusciti a mandare diverse in fuorigioco gli avanti nerazzurri perché siamo stati più corti.”

Lascia un commento